Notizie flash

Notizie

Approccio alla filosofia: utilizzare il "Mondo di Sofia?"

Il celebre romanzo di Gaarder potrebbe essere un utile strumento per approcciarsi alla filosofia? Il sito www.josteingaarder.netsons.org apre oggi un sondaggio per scoprire qual è la vostra opinione. Sempre più spesso, sui forum, si discute di questo romanzo, lo si analizza e diverse sono le posizioni; nel sondaggio non verranno utilizzate le mezze misure, solamente un "sì" od un "no". A tal proposito riporto uno stralcio di intervista ad Antonio Mazzeo, condotta da Rosalba Barbato di Giuseppe ed Emilia Calabria e pubblicata su SuccoAcido.net

 D) Mi chiedo se non sia utile inserire la filosofia nei programmi delle scuole inferiori per far acquisire un minimo di capacità critica alle menti giovani, non ancora offuscate dai pregiudizi. La lettura de "Il mondo di Sofia" di Jostein Gaarder mi sembra un ottimo inizio. Che ne pensa?

R) Credo che il rilancio del protagonismo giovanile passi dal potenziamento della scuola pubblica e dallo sviluppo dei centri di libera aggregazione e dei servizi socio-culturali giovanili. Non è la mera somma di nuovi programmi e/o materie che può innescare un processo reale di liberazione, specie adesso che la scuola è stata svuotata da qualsivoglia finalità di affermazione della democrazia sostanziale. Certo, ridurre e/o eliminare dai programmi le discipline umanistiche è funzionale ai modelli neoliberisti del pensiero unico dominante, dove è il mercato al centro dell'universo e non più l'uomo e la natura. Per questo è importantissimo recuperare attività e manifestazioni che puntino a sviluppare il libero pensiero critico, il senso di appartenenza e l'esigenza di esserci e contare come cittadino. Ben vengano dunque, filosofia, scienze sociali, geografia politica, scienze politiche e tutto ciò che serva a far riflettere e coscientizzare

Joomla templates by a4joomla