Notizie flash

Il film

Sofies verden
A causa del successo del romanzo si pensò di fare una pellicola cinematografica. Il 30 gennaio 1995 venne trasmessa una versione per la tv, sul canale inglese BBC 2, all'interno del programma The Late Show.
Quattro anni dopo, nel 1999, il regista norvegese Erik Gustavson realizzò il film Il mondo di Sophie. Questo film però è uscito solo in Norvegia. Esiste comunque la versione tedesca, Sofies Welt, che è disponibile in DVD. Il film è stato trasmesso anche in Australia sotto forma di miniserie in otto parti.
In Italia è poco conosciuto è uscito nel 2003 sulla rete mediaset, canale 5, con il titolo “Il mondo di Sophie”.

La trama del film è simile a quella del libro: Sofia Amundsen un giorno riceve delle lettere misteriose che contengono domande filosofiche a cui non riesce a dare risposta. In seguito conosce il misterioso filosofo che le mandava quelle lettere, Alberto Knox, che inizia a insegnarle filosofia. Sofia scopre studiando Berkeley che loro non esistono ma vivono le loro esistenze in un libro scritto dal maggiore Albert Knag per insegnare a sua figlia Hilde la filosofia. Sofia e Alberto, finito il corso di filosofia, riescono a scappare dal libro e si ritrovano nel mondo reale dove però sono una specie di fantasmi che non possono essere visti e sentiti da nessuno.
Essendo un film di sole due ore molti filosofi sono stati tagliati e la storia della filosofia viene spiegata in maniera molto meno dettagliata che nel libro. Inoltre il film è più fantasy del libro, infatti avvengono molti avvenimenti fantastici (la metamorfosi di Alberto, Sofia e Alberto che attraversando una breccia giungono nel rinascimento).
E’ stato il film norvegese più costoso..

 


Esistono due versioni del film, una ridotta e una estesa.
Nella versione ridotta:
La filosofia ha meno spazio nel film che nel libro. Infatti se nel libro quasi tutti i filosofi più importanti sono trattati (a eccezione dei pitagorici, degli scettici, di Pascal, Hobbes, Leibniz, Schopenhauer, Nietzsche) nel film vengono trattati pochissimi filosofi: Socrate, San Tommaso d'Aquino, Hildegard von Bingen, Cartesio, Berkeley, Kant, Nietzsche, Kierkegaard, Hegel e Marx.
Molte scene del libro sono state tagliate nel film
La versione estesa invece è molto più fedele al libro: basti pensare al fatto che nella versione ridotta Sofia non sembra essere molto interessata alla filosofia, questo perché sono state eliminate le scene in cui rifletteva sulle domande "Chi sono io?" e "da dove viene il mondo?". Nella versione estesa sono presenti scene del libro (come ad esempio Sofia e Jorunn che vanno nella Casetta del Maggiore e trovano delle cartoline) che sono state eliminate nella versione ridotta.
Nella versione estesa vengono inoltre trattati filosofi completamente tagliati nella versione ridotta (Platone, Aristotele, i Cinici).
Le due versioni hanno in comune alcune differenze con il romanzo:
Il film è più fantastico del libro. Avvengono molte cose inspiegabili che non avvenivano nel libro (per esempio la metamorfosi di Alberto in cane o il contenuto del video su Atene che cambia quando la mamma di Sofia lo guarda).
Nel libro Sofia e Alberto non scappano dal loro mondo fittizio passando attraverso lo specchio ma entrando nella cantina della Casetta del maggiore.
Molte scene del libro sono state tagliate nel film (per esempio è stato tagliato quasi tutto il capitolo Contrappunto)

 E qui uno spezzone del film trasmesso su Canale 5. Alberto "si presenta" a Sofia.

{qtube vid:=dTSNSRjH4Lg w:=320 h:=267}

 
                     

Joomla templates by a4joomla